Ciao mamme, donne, ma anche uomini! Una domanda filosofica per voi.

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Ciao mamme, donne, ma anche uomini! Una domanda filosofica per voi.

Messaggio Da Lumachina lenta il 21.02.17 21:15

Ciao a tutti ho una domanda filosofica da porvi
Mi piacerebbe sapere cosa ne pensate.
Sono le donne naturalmente più pacifiche degli uomini?
O il comportamente dei sessi è solo un riflesso culturale?
Un mondo governato da donne sarebbe un mondo migliore?

Grazie per le risposte

avatar
Lumachina lenta
New Entry

Messaggi : 7
Data d'iscrizione : 21.02.17

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao mamme, donne, ma anche uomini! Una domanda filosofica per voi.

Messaggio Da Ro il 22.02.17 9:39

Ciao Lumachina e benvenuta!
E' una bella domanda e non so quali saranno le risposte e verso quale punti tenderanno i pareri, ma io propendo verso il "no". No, per me le donne non sono più pacifiche degli uomini, ma probbilmente più accorte rispetto ad essi, anche se dipende ovviamente dai caratteri individuali e non si può far di tutta l'erba un fascio.
Ritengo che la complicità d'intenti sia la migliore arma per "governare" un mondo migliore. La distinzione tra sessi non può che far pendere sempre la bilancia da un lato sproporzionando i risultati.
La collaborazione tra menti (uomini e donne) ritengo sia fondamentale.
Probabilmente in media le donne hanno più pazienza (?), forse più raziocinio (?) o magari una mpaggior propensione alla protezione dato l'innato istinto materno.
Ma davvero generalizzare non credo possa aiutare a capire davvero com'è la nostra società.

Quale studio avevi in mente di portare avanti?
Tu, invece, cosa ne pensi? Smile










Se ancora non l'hai fatto leggi la
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
Ro
Admin

Messaggi : 1746
Data d'iscrizione : 28.08.16
Età : 33

http://neltempoliberofaccioilgatto.blogspot.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao mamme, donne, ma anche uomini! Una domanda filosofica per voi.

Messaggio Da serensara' il 22.02.17 14:23

ciao lumachina, dato il mio momento nn rispondo, sarebbe uno sfacelo.
W le donne (la maggior parte di loro), motore del mondo!
avatar
serensara'
Senior Mom

Messaggi : 306
Data d'iscrizione : 16.01.17

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao mamme, donne, ma anche uomini! Una domanda filosofica per voi.

Messaggio Da Saetta il 22.02.17 14:37

Lumachina benvenuta! Anch'io sono del parere che non sono meglio le donne, non sono più pacifiche le donne e il mondo non sarebbe migliore se governato solo da donne. Così come non è migliore governato dagli uomini.
Ogni persona donna o uomo che sia ha un proprio carattere, delle proprie attitudine, una propria esperienza e bagaglio quindi non c'è un sesso migliore o più pacifico degli altri secondo me.


Se sei nuovo leggi il [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]




Piumetta da simiuz
avatar
Saetta
Supermoderatrice

Messaggi : 1656
Data d'iscrizione : 29.08.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao mamme, donne, ma anche uomini! Una domanda filosofica per voi.

Messaggio Da Lumachina lenta il 22.02.17 14:48

Grazie per le risposte.
Mi trovo d'accordo con la prima e la terza risposta ricevuta, ovvero: non credo che le donne siano "in generale più buone" degli uomini.
Ma voi come argomentereste le vostre opinioni?
Ad esempio Ro dice che le donne sono più protettive e pazienti, e parla di un istinto femminile materno. Questo è un altro un bel mistero? Esiste questo istinto o è soltanto qualcosa cui siamo portati a credere da una cultura che affibia ruoli, capacità, etichette a seconda del sesso?

Chi vi scrive è molto curioso e spera di stimolare altrettanta curiosità in voi.
Un saluto
avatar
Lumachina lenta
New Entry

Messaggi : 7
Data d'iscrizione : 21.02.17

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao mamme, donne, ma anche uomini! Una domanda filosofica per voi.

Messaggio Da serensara' il 22.02.17 16:25

lumachina ciao, hai figli?
se hai figli puoi risponderti da sola sull'istinto materno, se non li hai posso dirti che e' verissimo, e' una cosa vecchai come il mondo, forse non e' di tutte le madti, ma esiste, eccome se esiste; e non e' dato da etichette, tradizioni o ruoli, e' qualcosa che ti viene dalle viscere, di incontrollabile, indefinibile e incalcolabile
avatar
serensara'
Senior Mom

Messaggi : 306
Data d'iscrizione : 16.01.17

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao mamme, donne, ma anche uomini! Una domanda filosofica per voi.

Messaggio Da Lumachina lenta il 22.02.17 16:28

Ciao Sere non ho figli e non sono una donna.

E' proprio il fatto che, come dici tu, non tutte le donne o madri hanno questo istinto, non si potrebbe parlare d'istinto. Secondo me.
avatar
Lumachina lenta
New Entry

Messaggi : 7
Data d'iscrizione : 21.02.17

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao mamme, donne, ma anche uomini! Una domanda filosofica per voi.

Messaggio Da serensara' il 22.02.17 16:45

siccome pero' essendo donna ed essendo mamma provo questa cosa e ti dico che nn e' razionale, quindi e' istintiva
ho chiesto se sei mamma e donna perche' sono andata in presentazioni ma nn ho visto la tua...senno' nn avrei chiesto.
avatar
serensara'
Senior Mom

Messaggi : 306
Data d'iscrizione : 16.01.17

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao mamme, donne, ma anche uomini! Una domanda filosofica per voi.

Messaggio Da Ro il 22.02.17 16:56

Lumachina lenta ha scritto:Grazie per le risposte.
Mi trovo d'accordo con la prima e la terza risposta ricevuta, ovvero: non credo che le donne siano "in generale più buone" degli uomini.
Ma voi come argomentereste le vostre opinioni?

Sai cosa?
Io credo che le donne siano più competitive rispetto agli uomini e che tendano a sentirsi maggiormente "sotto giudizio" quando si trovano nel gruppo dei pari, cioè tra donne!

Non sono però d'accordo con l'affermazione che "non tutte le donne o madri hanno l'istinto alla protezione - materno".
Io credo che anche laddove una donna affermi apertamente di non desiderare/volere figli stia fondamentalmente solo procrastinando. O semplicemente mentendo.
Ci sono donne che non riescono ad ammettere la propria infertilità e non vogliono condividerla, quindi tenderanno a trincerarsi dietro un mancato desiderio di maternità.
Ce ne sono altre che invece antepongono per un periodo la propria carriera a tutto il resto, rendendosi poi conto a volte in ritardo e alla soglia della menopausa di sentirsi incomplete (andando poi alla ricerca/conquista di quel figlio mai voluto).
Esistono poi blocchi e/o traumi psicologici che nascono dal bagaglio culturale di ognuno e che potrebbero influenzare la volontà o meno di avere figli.

Ma credo davvero che l'istinto materno faccia parte della donna in maniera pressoché totalizzante e che derivi dopotutto dall'evoluzione della nostra specie, come tutte le altre.
Riprodursi e "inseminare" quante più femmine è possibile è prerogativa dei maschi, in modo da dare maggiori possibilità di diffusione dei propri geni. Così come è prerogativa delle femmine la protezione della prole, altrimenti indifesa... ma sempre e comunque per il fine ultimo di portare avanti i propri geni, quindi la propria specie!

E anche se questa è semplice etologia, nulla vieta di metter su queste lenti e guardare attraverso esse anche il comportamento umano! Smile










Se ancora non l'hai fatto leggi la
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
Ro
Admin

Messaggi : 1746
Data d'iscrizione : 28.08.16
Età : 33

http://neltempoliberofaccioilgatto.blogspot.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao mamme, donne, ma anche uomini! Una domanda filosofica per voi.

Messaggio Da Lumachina lenta il 22.02.17 19:51

Ciao Ro! Bella la tua risposta. Soprattutto il riferimento all'etologia. Non vedo infatti perchè non dovrebbe essere applicata all'uomo. A tal proposito Konrad Lorentz (padre dell'etologia) sosteneva l’esistenza di un meccanismo innato nell’uomo, responsabile del suo orientamento positivo nei confronti dell’infante. Tale meccanismo sarebbe attivato da una serie di caratteristiche fisiche del neonato – tra cui spiccano la fronte ampia, le guance paffute e i grandi occhi – che, nel complesso, lo fanno apparire come bello. Teoria abbastanza plausibile. Non mi convince del tutto ma Lorentz è un grande.

Cmq complimenti per tutte le risposte di questo forum, che sono belle e interessanti, e d'altronde il punto di vista di ciascuno è prezioso.

Personalmente, basandomi sulla realtà che vedo sono propenso a pensare che la volontà di avere figli non sia una cosa innata nè nelle donne, nè negli uomini. Certo io sono un uomo quindi non posso capire l'animo delle donne, nè i loro meccanismi fisiologici.
Posso solo basarmi sulle risposte che ricevo dalle donne stesse, sia quelle che dicono di non avere l'istinto, sia quelle che dicono di averlo. Anche il parere degli uomini non è certamente da escludere: alcuni sono pronti a giurare di avere l'istinto paterno. Io ad esempio sento di avere un desiderio paterno ma non ritengo che sia una cosa genetica, nè istintiva: lo sento più che altro come un condizionamento culturale. Questa mia sensazione, certamente, influisce sul mio giudizio circa la natura umana, ma sono pronto a confrontarmi con le altre idee e sensazioni cercando di trarne conclusioni il più possibile oggettive.
Ovviamente non mi considero "una cattiva persona" perchè desidero avere figli solo per essere "pari" con le altre persone e con il mondo che mi circonda o perchè m'identifico nell'immagine del buon padre che si prende cura della sua prole, immagine certamente propagandata dalla società in cui vivo. Piuttosto, mi giudicherei un cattivo padre se mettessi un figlio al mondo senza avere i mezzi adeguati (materiali, psicologici, intellettuali e spirituali) per permettergli una vita accettabile e serena.

Dunque, Ro sostiene che la donna potrebbe non volere figli per motivi culturali, ma non si potrebbe dire lo stesso per le donne che invece li desiderano?

Ho letto da qualche parte che siamo l'unica specie (assieme ai delfini e pochi altri mammiferi) che fa sesso per piacere e non a scopo riproduttivo, ma soprattuto che nel corso del tempo ha imparato a scindere il sesso dalla riproduzione. Interessante no? Non potrebbe essere plausibile che desideriamo figli per cultura piuttosto che per motivi d'istinto innato?
Se ci fosse un istinto dovremmo poter tirare fuori qualche numero. Ad esempio capire a che età si manifesta di più, con quanta frequenza, e quanti bambini questo istinto ci porterebbe a desiderare. Non sto parlando di sesso, ovviamente, ma proprio del desiderio di avere bambini.

Non ho purtroppo valide argomentazioni per sostenere che parlare di meccanismo istintivo innato sia inappropriato. Io stesso non ne sono convinto al 100% altrimenti non sarei qui a chiedere.

Ogni volta che si parla "d'istinto", bisognerebbe anche riflettere sul significato della parola stessa. Se ci pensiamo bene, infatti, non ha alcun significato: si riferisce a qualcosa i cui meccanismi ci sono sconosciuti. Qualcosa che potrebbe essere di origine chimica, genetica, o culturale... Ma non sappiamo cosa sia!
Esempio: dire che le tartarughe si orientano usando "l'istinto" non vuol dire nulla in termini comunicativi, non ci aiuta a capire nello specifico cosa le aiuta ad orientarsi in uno spazio acquatico dove ci sono zero riferimenti fisici.
Per fortuna, nel caso delle tartarughe, sappiamo perfettamente cosa le fa orientare: la presenza di magnetite all'interno del loro sistema neurologico, funziona come la lancetta di una bussola (che si sposta a seconda di dove si trova il nord) e permette loro di sapere sempre dove si trovano rispetto ai punti cardinali, poichè quella sostanza reagisce al campo magnetico.

Nel caso delle donne ahimè rimane un mistero. Questo dilemma vede due generi di donne sostenere due tesi opposte, ciascuna di esse convinte di essere dalla parte obiettiva.
La categoria di donne che parlano di istinto innato sono sicure al 100% di avere questo istinto, e lo "sentono" come qualcosa di concreto, però non riescono bene a descriverlo; lo stesso vale per l'altra categoria di donne, molte delle quali sostengono che l'unico istinto che sentono è quello sessuale, mezzo potentissimo con la quale una specie animale riesce a perpetuare i propri geni.

Insomma, concludo: è un discorso molto complicato e spero di sentire più opinioni a tal proposito.
Un saluto a tutte le affettuose mamme appartenenti a questo forum.
avatar
Lumachina lenta
New Entry

Messaggi : 7
Data d'iscrizione : 21.02.17

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum